Il mio proposito 2018: spacca la bolla.

Questo Natale ho messo a fuoco ancora di più che i rapporti umani (quelli buoni) mi nutrono nel profondo: nutrono il mio cuore, la mia testa e le mie radici. Non posso farne a meno, sono la mia linfa vitale ed è il caso di tenerne conto in questo 2018. Voglio un anno con tanti lunghi abbracci, innumerevoli caffè al bar e urgenti confidenze al telefono.

Dichiaro guerra alla tentazione della bolla.

La bolla è uno stato mentale, fisico ed emotivo. C’è quando ti senti distante dagli altri, incompreso e insicuro. Quando non hai tempo per gli altri perché è più importante il dovere, l’aver ragione, il successo. Quando provi una sconfinata tristezza che non riesci a condividere con nessuno.

La bolla è il filtro che metti tra il tuo cuore e le persone che ti circondano o che hai incrociato nella vita. Quest’anno voglio dare ancora di più priorità alle persone a cui voglio bene perché durante le vacanze mi sono accorta che il tempo passa e non voglio accumulare altri rimpianti.

È stato un Natale speciale con un pezzo di famiglia che vive a migliaia di km di distanza; fatto di racconti, di preoccupazioni, di risate, di cibo, di frasi non capite, di ricordi, di cose pazze, di amore caro.

#spaccalabolla sarà il mio mantra 2018.

 

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Sliding Sidebar