CAMBIO PELLE: riflessioni sui grandi cambiamenti della vita

Cambio pelle, lo sento.
Ripenso al momento in cui, senza esserne cosciente, è iniziato tutto e alla fase intermedia in cui facevo cose nuove rimanendo ancorata alle vecchie. Solo adesso mi sento pronta a lasciare andare e a cambiare pelle.

In questo articolo ti racconto un po’ come tutto è iniziato e cosa succede quando entriamo, più o meno consapevolmente, in una fase di cambiamento profondo.

L’INIZIO

Ad inizio 2017 grazie ad un amico imprenditore ho cominciato ad esplorare nuovi punti di vista sul mondo del business e non solo.
Ho introdotto velocemente, senza particolari difficoltà, alcune novità nelle mie abitudini. Ho letto i libri che mi suggeriva, ho sperimentato nuovi esercizi e ho seguito corsi su argomenti sconosciuti fino a quel momento.

FA PAURA

Un anno fa immersa nel caos delle nuove informazioni che arrivavano, usavo la tecnica del confronto: il confronto tra il nuovo punto di vista e il vecchio. Facevo entrare l’informazione nuova e tentavo in tutti i modi di confrontarla con il vecchio punto di vista nel tentativo di trovare similitudini.
Ho finalmente messo a fuoco che quel confronto non era altro che una sottile e tenace resistenza al nuovo che si stava affacciando. Più avvertivo pericolo per le mie certezze, più ostacolavo il cambio pelle.

Quando c’è in gioco un cambiamento profondo è normale avere tanta paura e rallentare il corso delle cose. Smantellare pezzi del tuo ‘chi sono’, del tuo ego non è una cosa che si fa in un secondo. Immagina di alzarti la mattina e di iniziare a prendere a martellate i tuoi punti di riferimento. Se questi punti di riferimento arrivano da qualcosa di bello che hai amato tanto, a cui devi tanto, con cui sei cresciuta, la cosa si complica ancora di più.

Quando inizi a cambiare qualcosa di importante nella tua vita non puoi fare a meno di sentire paura e di affrontare il tuo ‘chi sono’.

L’ILLUSIONE DEL CHI SONO

Passiamo anni interi della nostra vita a perfezionare, scalpellare, definire la nostra persona e tutto l’insieme di cose che ci IDENTIFICANO: il lavoro, la tipologia di amici, i pensieri sul mondo, la politica, il modo di vestire, di condurre la vita. Non ci rendiamo conto che ogni ‘idea fissa’, su come devono essere fatte, vissute, sentite, pensate le cose, crea una chiusura verso ciò che è diverso, verso il mondo esterno.

Ogni volta che ti trovi a trionfare perché sei orgoglioso della tua natura, di quello che hai costruito, creato, oppure a giudicare il comportamento dell’uno e dell’altro stai alimentando la tua identificazione e il tuo EGO.  L’alternativa è essere semplicemente in contatto con l’essenza della vita che si presenta nelle sue innumerevoli sfaccettature.
Ogni volta che ingaggi una resistenza verso qualcosa di nuovo che si sta avvicinando e che è diverso da come sei tu, aumenti il processo di identificazione e perdi il contatto con il resto del mondo.
E più perdi il contatto con il resto del mondo, più difficile sarà intercettare cose nuove e lasciarsi andare al cambiamento. In effetti che cos’è un cambiamento profondo se non un tradimento del CHI crediamo di essere?

La roccaforte dell’EGO è piena di giudizio, arroganza e testardaggine e non lascia spazio ad altro, non prova ad abbassare il ponte levatoio per incamminarsi ed esplorare il resto.
L’ego alimenta le distanze, le resistenze e la convinzione che anche un solo contatto con ciò che è diverso può generare una catastrofe.

COME SI PUÒ FARE

Ma allora come si fa a cambiare pelle?
Cerca di identificare le idee che hai su di te e su gli altri, mettile in stand by e prova ad annusare e osservare ciò che la vita ti porta di nuovo. Lascia decantare ogni cosa, non affrettarti, non giudicare e arriverà il momento in cui i benefici del nuovo diventeranno evidenti e il cambio pelle sarà una delle cose più naturali verso cui vorrai andare.

Questo post lo dedico a tutte le persone che hanno voglia di cambiare e che lottano continuamente con il ‘non ce la farò mai’. Non è una questione di farcela e non farcela, è una questione di cambio pelle.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Sliding Sidebar